” LA BIBLIOTECA VICINO A TE”

locandina (2)La biblioteca di Villa Minozzo offre un servizio a domicilio per chi non può muoversi, grazie ai volontari della Croce verde e di Auser

“Prendi in prestito un libro? Te lo portiamo a casa noi, gratuitamente”: è questo il nuovo servizio proposto dalla biblioteca, che ha riaperto al pubblico lo scorso aprile, grazie a un’importante sinergia tra municipio, scuola e volontariato.

“Il nostro – spiega Erica Bondi, assessore alla cultura – è un territorio vasto, con diverse persone anziane che hanno maggiore difficoltà a spostarsi, per cui, consapevoli dell’importanza della lettura quale strumento per tenere attiva la mente e per occupare piacevolmente il tempo, intendiamo in questo modo offrire a tutti i villaminozzesi la possibilità di usufruire di questa opportunità”.

Prosegue l’assessore: “Noi, come Comune, l’Istituto scolastico e l’associazione Villacultura, che collabora in modo determinante con la scuola nella gestione della biblioteca, abbiamo infatti pensato di rivolgere il servizio prioritariamente a chi ha più di settant’anni e a tutti coloro che, per oggettivi problemi di mobilità ridotta, si trovano nell’impossibilità fisica di recarsi nella sede, che si trova presso l’antica ‘Rocca’ del capoluogo. In definitiva a chi non può raggiungere la biblioteca perché non autosufficiente, perché privo di mezzo di trasporto e residente in paesi lontani non serviti dai mezzi pubblici, o perché temporaneamente immobilizzato”.

I libri richiesti “potranno essere consegnati a domicilio – conclude Erica Bondi – grazie alla preziosa disponibilità della Croce verde e dell’Auser, tramite i propri volontari, che si occuperanno anche del ritiro. Sarà sufficiente prenotarli telefonando in biblioteca (0522 801017) negli orari di apertura, cioè il martedì e il venerdì pomeriggio, dalle 15 alle 17, e il giovedì  mattina, dalle 10 alle 12. Ancora una volta la sinergia tra enti pubblici e associazioni a servizio del territorio si dimostra una scelta vincente”. (Paolo Lazzaro Capanni)

GRUPPI DI CAMMINO A VILLA MINOZZO

Immagine          PASSEGGIATA CON ACCOMPAGNATORE ESPERTO IN SCIENZE MOTORIE A PARTECIPAZIONE LIBERA E GRATUITA,  ALLA SCOPERTA DEL BENESSERE  E DEL TERRITORIO 

             

Perchè partecipare

Il cammino è una attività economica, praticabile da tutti a qualsiasi età e non richiede né specifico equipaggiamento né particolari abilità. Ogni partecipante al gruppo di cammino può liberamente graduare l’impegno fisico in base alle proprie attitudini e possibilità.

Le raccomandazioni scientifiche a livello internazionale per la tutela della salute indicano di praticare almeno 30 minuti di attività fisica moderata per minimo 5 giorni alla settimana.

In più, camminare fa bene perchè:

  •  migliora lo stato di salute fisica e mentale
  • previene il sovrappeso, i problemi cardiocircolatori, respiratori, muscolari, articolari e metabolici
  • in gruppo è più facile fare nuove amicizie e conoscere persone nuove

 

Gruppo di cammino a Villa Minozzo:

dal 14 giugno 2016  tutti i martedì alle ore 17.00  (ritrovo Piazza del Volontariato- Villa Minozzo)

Verranno proposti , alternativamente, i seguenti percorsi, in andata e ritorno:

Villa Minozzo – Minozzo

Ponte Gatta- Fonti di Poiano- Ponte Pianello

Rescadore- Pianvallese

Per info: UISP 0522/267211   – Assessore Lucia Manicardi- cell 349/0081049

“La sinergia che rilancia la biblioteca” -Villa Minozzo

 

volantino biblio villa

IL COMUNE, LA SCUOLA E IL VOLONTARIATO UNISCONO LE LORO CAPACITA’

La sinergia che rilancia la biblioteca

Il servizio riapre con una giornata di spettacolo, dedicata agli studenti ma aperta a tutti, e il taglio del nastro in mattinata.  Il sindaco:  “L’unione si dimostra ancora  la nostra vera forza”

 

(Villa Minozzo, 4 aprile 2016). Oggi (martedì 5 aprile) riapre la biblioteca, grazie a un’importante sinergia tra municipio, scuola e volontariato. “Ancora una volta – afferma il sindaco Luigi Fiocchi – l’unione delle forze si dimostra la nostra vera forza”.

Oltre al classico taglio del nastro, l’inaugurazione prevede una serie di spettacoli al teatro I Mantellini, nel corso dell’intera mattinata e del primo pomeriggio. “Anche se sono momenti dedicati in particolare agli studenti della primaria e della secondaria di primo grado – spiega Erica Bondi, assessore alla cultura – abbiamo aperto la partecipazione all’intera comunità, per festeggiare assieme la riapertura di un prezioso servizio rivolto a tutti, dopo alcuni mesi d’interruzione per ‘lavori in corso’. La gestione della biblioteca, grazie all’impegno e alla passione di Giuseppina Gentili, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo, e degli insegnanti, cui va il nostro caloroso ringraziamento, resta in capo alla scuola”.

Proseguono il primo cittadino e l’assessore: “Il Comune ha invece confermato la messa a disposizione dei locali, e il loro adeguamento con l’attivazione di un sistema wi-fi e di postazioni informatiche, nell’antica ‘Rocca’ del capoluogo, sede del centro culturale polivalente ‘Arrigo Benedetti’. Preziosissima e fondamentale, inoltre, la collaborazione dell’associazione Villacultura che, oltre ad aver contribuito con noi e l’istituto comprensivo nell’acquisto di nuovi materiali, ha organizzato l’evento inaugurale e si affiancherà alla scuola per la conduzione dell’attività”.

Sottolinea infatti Elisabetta Guidetti,  presidente di Villacultura: “I nostri volontari garantiranno anche e soprattutto, assieme ad alcuni insegnanti, l’apertura del servizio, che al momento riguarderà tre giornate alla settimana, il martedì e venerdì pomeriggio, dalle 15 alle 17, e giovedì  mattina, dalle 10 alle 12. Valorizzare il territorio, le sue tradizioni ed i suoi abitanti, e promuovere occasioni di riflessione, confronto, conoscenza e divulgazione è il nostro obiettivo. E questa iniziativa ne fa parte a pieno titolo”.

Le narrazioni a teatro saranno condotte, a partire dalle 8.30, da  Monica Morini e Annamaria Gozzi, mentre la cerimonia ufficiale, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni, è prevista in biblioteca per le 11.30.

                                                                                                                                             (Paolo Lazzaro Capanni)

Biblioteca Villa 2 Biblioteca Villa 6 (1) Biblioteca Villa 5 Biblioteca Villa 3 Biblioteca Villa 1 (2)

IL PARCO CHE VORREI

IL PARCO CHE VORREI

Siamo un gruppo di genitori della scuola dell’infanzia statale di Villa Minozzo e in collaborazione con l’associazione Villacultura vi proponiamo il nostro progetto “Il parco che vorrei”.
Pensiamo che il rispetto per il territorio e per le cose comuni siano alla base della convivenza civile; da qui nasce il progetto che prevede la risistemazione e pulizia del parco cittadino con modifiche, laddove possibile, e acquisto di nuovi giochi. I fondi necessari saranno raccolti con iniziative locali (vedi lotteria in corso), e anche sollecitando possibili contributi.

Il nostro progetto è un progetto “ambizioso” indirizzato a tutti i paesani; I bambini e le persone di ogni fascia d’età troverebbero infatti reale occasione di svago e di aggregazione; verrebbero favorite le opportunità di socializzazione, gli enti locali e le associazioni potrebbero usufruire di questi spazi per l’organizzazione di eventi. Uno spazio piacevole capace di arricchire tutta la comunità.
Crediamo che anche in una piccola comunità come la nostra sia possibile dar vita a progetti di qualità “utilizzando” la collaborazione fra istituzioni locali, famiglie, scuola, associazioni e cittadini.
Abbiamo coinvolto l’Istituto Comprensivo di Villa Minozzo per l’individuazione e la creazione del nome e del logo per il parco. In data 8 maggio si terrà l’estrazione della lotteria “il parco che vorrei”; in tale occasione verranno premiate le classi ideatrici.

Un gruppo di genitori

Villacultura

9179_480764035440222_2868193291791260470_n